Mammut: Barryvox® S

I nuovi dispositivi per la ricerca dei travolti in valanga Mammut sono il frutto di oltre 45 anni di esperienza e sviluppo.

20 novembre 2017
Fin dal suo lancio sul mercato, il Barryvox® è stato tra gli artva più affidabili. Oggi vanta oltre quarantacinque anni di esperienza ed è ancora sviluppato e prodotto in Svizzera.

Mammut per la stagione invernale 2017/18, sulla reputazione che ha contraddistinto tutti precedenti modelli, presenta una nuova generazione apparecchi: Barryvox® S e Barryvox®, punto di forza per questi nuovi apparecchi ARTVA che si affacciano sul mercato sono: la facilità d’utilizzo e le elevate prestazioni soprattutto per quanto riguarda la portata.

Il nuovo Barryvox® S si presenta non solo come uno tra i migliori ARTVA sul mercato, quando si tratta di campo di ricezione e larghezza del corridoio di ricerca, ma eccelle anche grazie a un'interfaccia utente molto intuitiva e in linea con le esigenze del mondo attuale. Tuttavia è bene ricordare la necessità di reiterare esercitazioni regolarmente, per qualsiasi utente, perché si può beneficiare appieno del potenziale di un dispositivo simile solo se sono state effettuate prove d’utilizzo ricorrente. È chiaro che la prestazione e l'interfaccia utente intuitiva del Barryvox® S possono far risparmiare tempo cruciale, specialmente in situazioni di emergenza particolarmente stressanti, ma questo non sopperisce a pieno al bagaglio di conoscenze che occorre possedere in situazioni estreme, come in caso di valanga.

L'interfaccia utente è stata completamente rivista, per rendere l’apparecchio ancora più semplice e intuitivo e quindi anche più sicuro. Le alte prestazioni di un'apparecchio possono essere espresse solo se l'utente è in grado di accedere in maniera rapida e sicura alle sue funzionalità.

Proprio per questo Mammut ha completamente rivisto l'interfaccia utente del Barryvox. Con un display retroilluminato di facile lettura, i tasti che possono essere azionati anche con i guanti, resistente agli urti, menù intuitivo, aiuto acustico, il Barryvox dimostra che si possono avere ottime prestazioni anche senza essere per forza troppo complessi. Solo un facile utilizzo del ricetrasmettitore può salvare la vita quando si tratta di una situazione di emergenza.

Nel valutare le prestazioni di un ARTVA, un parametro di particolare importanza: la larghezza del corridoio di ricerca. Mammut aspira al massimo delle prestazioni, perché le prestazioni che consentono di risparmiare tempo aumentano sostanzialmente probabilità di salvezza. Con una larghezza del corridoio di ricerca di 70 m (in modalità digitale) e un campo di ricezione affidabile di fino a 70 m, il Barryvox S si posiziona tra i primi ricetrasmettitori a livello internazionale. Grandi campi di ricezione circolari assicurano che i trasmettitori sepolti possano essere identificati in maniera rapida, consentendo ampi corridoi di ricerca e di conseguenza brevi percorsi di ricerca, agevolando notevolmente la fase di ricerca, con un rilevante risparmio di tempo.

Lo scenario valanga classico descrive una vittima e uno o più soccorritori. Tuttavia, questo non vale sempre nella pratica. Solo in Svizzera circa il 40% degli incidenti in valanga sono caratterizzati da sepolture multiple, il che rende la ricerca molto più impegnativa e stressante. I dispositivi senza una funzione di marcatura possono inavvertitamente inviare il soccorritore avanti e indietro tra due vittime, facendo sprecare tempo prezioso e di conseguenza abbassando le probabilità di sopravvivenza dei travolti. Grazie alla funzione di marcatura, un soccorritore può risolvere facilmente tutii casi di sepolture multiple, non appena la prima persona travolta è stata localizzata e codificata, il Barryvox. S continua a guidare il soccorritore direttamente alla successiva, mentre suoi collaboratori liberano la prima.
Grazie a questa funzionalità i soccorritori sono in grado di gestire meglio le operazioni di soccorso e mantenere una panoramica generale anche di incidenti complessi.

Il BarryMount è contenitore in velcro per i ricetrasmettitori Barryvox® S e Barryvox®. È leggero, facilmente regolabile e può essere aperto e chiuso con una sola mano e con i guanti. Il meccanismo SafeLock impedisce l'attivazione accidentale, che aumenta ulteriormente la sicurezza dell'utente durante gli spostamenti. Il BarryMount protegge anche il display da danni meccanici, sia durante un tour sia durante il trasporto. A fine stagione il BarryMount può essere facilmente lavato in lavatrice a 30°C.

Il display ampio e chiaro è di facile lettura in tutte le condizioni atmosferiche e, proprio come involucro del dispositivo, resistente agli urti e rottura. In condizioni di luce fioca, la retroilluminazione del display si accende automaticamente. In pieno sole i dettagli sono visibili anche se l'utente indossa occhiali da sole polarizzati. Grazie alla sua forma ergonomica, il ricetrasmettitore può essere utilizzato anche con i guanti. L'interruttore principale è dotato di una funzione di SafeLock che impedisce la commutazione accidentale da SEND modalità di ricerca. Con il pulsante di scorrimento sul lato del dispositivo, l'utente può facilmente passare tra i vari menu.

Grazie ad un sistema di guida acustica, i soccorritori possono tenere gli occhi sul luogo della valanga. L’ interfaccia visiva del dispositivo fornisce le informazioni di distanza, direzione e numero dei travolti, questi possono quindi essere gestiti grazie alla particolare lista che appare sul display. La ricerca intelligente interagisce con le azioni del soccorritore, rendendo così la ricerca più semplice e più affidabile. Grazie alla funzione di direzione automatica, il dispositivo può guidare i soccorritori alle vittime anche quando vi è una perdita o sovrapposizione di segnali. Se i sensori di movimento del dispositivo non registrano alcun movimento da parte del soccorritore per quattro minuti, la modalità SEND si attiva automaticamente, nel caso in cui il soccorritore possa essere travolto da una valanga secondaria.

Una volta acceso, il dispositivo esegue automaticamente un autocontrollo, verifica la frequenza e controlla le principali funzionalità in meno di due secondi. Il test di gruppo può essere avviato con la semplice pressione di un tasto e viene fornito con un set di istruzioni chiare.

Anche a -10°C, il dispositivo ha una autonomia di 300 ore in modalità SEND, seguito da 1 ora di modalità SEARCH. Il software può essere aggiornato e la capacità W-Link consente la gestione di una flotta di dispositivi. Il dispositivo può utilizzare anche batteria al litio che rispondono meglio alle basse temperature.

90th 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875