Frana sulla parete nord ovest dell’Olan

Probabilmente danneggiata la Couzy-Desmaison

05 settembre 2019
Domenica primo settembre una frana si è prodotta sulla parete nord ovest dell’Olan (Écrins).

Roccioso e imponente, l’Olan (3564 m) è soprannominato "il Dru del Delfinato" perché si eleva con uno slancio paragonabile a quello della ben più celebre Aiguille du Dru, nella catena del Monte Bianco.

Lungo la severa parete nord ovest dell’Olan corrono vie firmate da alcuni dei grandi dell’alpinismo storico: una Couzy-Desmaison (1956, 6c+/6a A1) e una Devies-Gervasutti (1934, 6a+/6a A1).

Proprio la Couzy-Desmaison appare potenzialmente più danneggiata dalla frana recente. I blocchi rocciosi, staccatisi dalla base della grande V che separa il Sommet Central dal Sommet Nord (cima principale) dell’Olan, hanno impattato soprattutto le prime otto lunghezze della via, che ovviamente non è più praticabile per quest’anno.

Le vie vicine, ovvero la Directe de Gauche e Chauve qui Peut (Pierre Labbre, Mathieu Détrie, 2011, 7a/6c+ A1), sono impolverate ma non dovrebbero aver subito danni. Nessun problema sulla classicissima Traversata Cresta Nord-Voie Escarra, che non è stata toccata dalla frana.

Fonte: Refuge de Font Turbat.

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875