Ancora frane sul Monte Bianco

Segnalati tre ulteriori crolli sulle Aiguilles de Chamonix, alle Périades e alle Grandes Jorasses

03 agosto 2019
Ancora frane nella catena del Monte Bianco: tre ulteriori crolli sono stati segnalati in questi giorni rispettivamente sulle Aiguilles de Chamonix, alle Périades e alle Grandes Jorasses.

Il primo distacco riguarda la parete sud-est della Dent du Caϊman, 3554 m, una delle numerose guglie delle Aiguilles de Chamonix. La porzione di parete danneggiata dalla frana è ancora fortemente instabile.

Il secondo distacco ha avuto luogo nei pressi della Brèche Puiseux, vicino al pulpito dove si trova il Bivouac des Périades. La frana ha destabilizzato il celebre piccolo bivacco a forma di tendina.

Una grande frana si è staccata anche poco lontano dalla linea di doppie attrezzata per la discesa d’emergenza dal Bivacco Canzio al Glacier de Planpinceux. Le soste per le calate non hanno subito danni e sono ancora utilizzabili, però è opportuno ricordare che la parete lungo la quale si svolge questa discesa d’emergenza è piuttosto esposta alla caduta pietre.

Nonostante le temperature siano finalmente tornate nella norma, i due periodi canicolari di giugno e di luglio hanno lasciato il segno. L’alta montagna è in condizioni secche: massima attenzione quindi nei settori più esposti. In particolare, per quanto riguarda il Monte Bianco, la Cresta dei Cosmiques è sconsigliabile, come pure la traversata delle Pointes Lachenal (molto secca). Per quanto riguarda il Grand Couloir dell’Aiguille du Goûter, anch’esso completamente secco, la situazione è piuttosto normale: al mattino, con buon rigelo, il rischio di caduta sassi è relativamente contenuto.

Fonti: Rifugio Boccalatte Piolti, La Chamoniarde, www.ledauphine.com

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875