Nuove vie in Antartide sulle Pirrit Hills

Ad opera del Groupe Mlitaire de Haute Montagne (GMHM)

16 febbraio 2018
Nuove linee in Antartide ad opera del Groupe Militaire de Haute Montagne (GMHM).

All'inizio di quest'anno, sei membri del Groupe Militaire de Haute Montagne (GMHM) di Chamonix, hanno deciso di esplorare le vette di una piccola massiccio nel cuore dell'Antartide. Queste sono le colline di Pirrit, un massiccio isolato che emerge dalla calotta glaciale, con pareti alte 1.000 metri.

Si tratta di montagne che erano state visitate solo da pochi scienziati e dove tutto a livello alpinistico era ancora da scrivere.

Dopo aver istallato il Campo Base, la cordata composta da Minitry Munoz, Arnaud Bayol e Didier Jourdain ha aperto una nuova linea sull'inesplorato monte Turcotte. La linea percorre un'incredibile erosione della roccia scolpita dal vento.

A pochi chilometri di distanza, Antoine Bletton e Sebastien Moatti hanno optato per uno scivolo di ghiaccio di 800 metri sulla parete nord del Monte Tidd,  culmine delle Pirrit Hills  (2244 m).

Il clima è stato duro e il gruppo si è dovuto adattare alle temperature che andavano dai 10 e -20 ° C, con grandi scosse di vento. Sicuramente il clima ha inciso sulle scelte degli obiettivi.

I giorni seguenti sono stati dedicati ad altre aperture di vie incredibili sia per la loro estetica che per la purezza dei paesaggi. In totale, sono state aperte cinque nuove vie.

Da segnalare la linea "Three little birds", aperta il 15 gennaio da Antoine Bletton, Didier Jourdain e Sebastien Moatti sulla parete N-E del Mont Goodwin (2181 m): una goulotte di 700 metri gradata TD WI4, M4.

 

90th 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875