Luca Andreozzi raggiunge il Nirvana

Nuovo 8c+ nel camaiorese

17 agosto 2016

Dopo un lungo inseguimento e tante lotte, Luca Andreozzi ha finalmente liberato Nirvana, via chiodata da Cristiano Ticci alla Grotta dell’Omo, nella zona di Camaiore, area che sta regalando tanti tiri di alta difficoltà e che tanto altro darà in futuro. La proposta è di 8c+ in attesa di futuri salitori. Indipendentemente dal grado però, la particolarità di Andreozzi è, un pò per impegni vari un pò per una precisa scelta personale, che non si sceglie vie e blocchi solo in baso a grado e notorietà. Ecco il racconto di Luca su questa salita.

"Ci sono tanti punti da cui si potrebbe iniziare a raccontare la storia di Nirvana. Si potrebbe iniziare dal giorno in cui Cristiano Ticci, forte scalatore locale, arrivato sotto la Grotta dell'Omo a Sant'Anna di Stazzema (nel camaiorese) decise che avrebbe chiodato la linea centrale dal basso, salendo in stile trad per non deturpare la roccia con mille fori di trapano. Si potrebbe iniziare da quando il friend ed il cliff che stavano sostenendo il peso di Cristiano, decisero di cedere all'improvviso, lasciandolo precipitare a terra da qualche metro, proprio mentre era quasi riuscito a piantare il primo spit. Si potrebbe iniziare da quando, in un giorno di febbraio del 2011, io e Zeno del Corso ci ritrovammo a vagare per il bosco più o meno a caso, alla disperata ricerca di quella grotta di cui avevamo tanto sentito parlare. Si potrebbe iniziare persino dal momento in cui, incoraggiato dai rinvii fissi che spenzolavano, decisi di attaccare coraggiosamente la via...oppure da quando decisi di calarmi, completamente esausto ed incapace di arrivare in catena. Forse si potrebbe iniziare da quando, sempre a febbraio ma di circa 6 anni dopo, la ricerca delle vie più dure e sperdute della Toscana mi fa tornare alla Grotta, oppure da quando lo stesso giorno mi ritrovo ad imprecare come un pazzo, scoprendomi ancora una volta incapace di salire fino alla catena. Si potrebbe forse iniziare dal giorno in cui, appena prima di arrendermi definitivamente, trovo il modo di passare risolvendo la sequenza che ormai da anni ritenevo impossibile. Si potrebbe iniziare da quando mio padre mi telefona dicendomi “non trovi nessuno che venga a farti sicura laggiù? Vengo io!”...ma alla fine qualsiasi inizio si scelga, tutto porterebbe inevitabilmente al lunedì di una manciata di giorni fa:

8 Agosto 2016, secondo tentativo della giornata, riesco a salire NIRVANA.

Nirvana è la via più dura che abbia mai salito. E' più di una prestazione sportiva, è più di un grado che non so dare con precisione...è l'emblema dell'eterna sfida contro me stesso, contro le paure e le paranoie a cui permetto troppo spesso di attanagliare le mie giornate. Propongo il grado di 8c+, attendendo nuove ripetizioni da parte di qualcuno che più di me ha voce in capitolo a riguardo, potendola paragonare con riferimenti che io non ho, non avendo mai provato niente su questa difficoltà.

Adesso che la linea dei sogni è stata salita, è tempo di tornare nella mia palestra, l'AREA51, a preparare la festa per il suo primo anno di vita, cercando di godermi un po' di sana scalata nel tempo libero, senza obiettivi e senza stress."

Guida della zona
TOSCANA e ISOLA D’ELBA, Falesie e vie moderne.
di Mauro Franceschini, Fabrizio Recchia
Ed. Versante Sud

740x195 climbingpro

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875