Campionati Italiani giovanili scialpinismo a Vermiglio

Magnini e Murada campioni U23, Sostizzo e Moreschini fra gli junior

07 January 2020
Si sono svolti ieri, 6 gennaio i Campionati Italiani giovanili di scialpinismo 2020.

Le competizioni, programmate inizialmente al Passo del Tonale, si sono disputate invece a Vermiglio (TN), su percorsi con lunghezza diversa, con partenza e arrivo presso il Centro del fondo. Complessivamente si sono presentati al cancelletto oltre 300 partecipanti, compresi gli atleti senior e master che hanno affrontato una gara promozionale a loro dedicata, dove a trionfare sono stati Federico Nicolini del Brenta Team e Giulia Compagnoni del Centro sportivo Esercito.

Per quanto riguarda i Campionati giovanili lo scudetto U23 maschile va, come da pronostico, all’atleta locale Davide Magnini (Centro sportivo Esercito), che ha realizzato un tempo di 1h26’35”, staccando di 5 minuti esatti il valtellinese Nicolò Ernesto Canclini. Il bronzo è andato al collo di Andrea Prandi, pure dello Sci club Alta Valtellina, a 53 secondi dall’argento. Davide Magnini commenta: «Vincere in casa con il tifo dei miei amici è da pelle d’oca, sono molto felice. Non era una vittoria scontata, perché c’è sempre tensione e pressione, pur conoscendo bene il percorso di gara. È arrivato anche il primo titolo italiano della stagione, dopo il forfait alla vertical di metà dicembre al Passo del Tonale a causa dell’infiammazione al tendine che non mi ha consentito di essere al via dopo la sprint e la staffetta. Un problemino che è quasi risolto e spero vada a sparire».

Senza storia anche la sfida under 23 femminile: la valtellinese di Albosaggia Giulia Murada è rimasta sempre al comando, concludendo la prova con il tempo di 1h18’23” e precedendo di 5 minuti e 25 secondi la fassana Giorgia Felicetti. In terza piazza, con un distacco importante, è giunta Marianna Mondini dell’Adamello Ski. «Sono contenta per il titolo, il quarto in questa prima parte della stagione» afferma Giulia Murada. «Mi spiace perché non ci sono tante atlete nella categoria under 23. Per quanto riguarda la gara mi è piaciuta tanto, molto tecnica e divertente. Ho cercato di mettermi subito davanti a tutte, perché gareggiando insieme ad altre categorie era importante prendere la traccia per non avere problemi. Un ottimo periodo, anche in Coppa del Mondo la stagione è partita bene, spero di continuare in questo modo».

Nella categoria junior si sono affermati il vicentino di Schio Matteo Sostizzo e Lisa Moreschini di Peio. Il primo è arrivato al traguardo con un tempo di 1h07’33”, precedendo di 1’33” Pietro Festini Purlan dell’Us Val Padola, mentre sul terzo gradino del podio maschile si è piazzato Alessandro Gadola del Valtartano. Tra le donne dietro a Lisa Moreschini (tempo: 1h08’58”) ci sono Samantha Bertolina dello Sci club Alta Valtellina e Silvia Berra della Polisportiva Albosaggia.

Passando ai cadetti, Luca Vanotti dell’Albosaggia ha calato il tris al termine dei 714 metri di dislivello, aggiudicandosi il terzo oro su tre gare tricolori quest’anno. Sul traguardo ha preceduto di 55 secondi Gabriele Bardea dell’Asd Lanzada, quindi terzo si è piazzato Tommaso Colombini della Polisportiva Albosaggia. Fra le donne primo titolo tricolore per Erika Sanelli del Premana, capace di concludere la sua prova con il tempo di 37’10”, precedendo di 1 minuto Noemi Gianola del Premana. Bronzo per Nicole Valle della Polisportiva Albosaggia.

Banner c upclimbing 6

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875