Smemorandum, 500 m, TD (III/4 M)

Nuova via nelle Alpi Marittime

11 April 2019
Anselmo Giolitti e Marco Bagliani hanno aperto Smemorandum, una nuova via nelle Alpi Marittime.

Smemorandum è un estetico couloir caratterizzato da una prima sezione più difficile e tecnica di circa 160 m seguita da un tratto su difficoltà più classiche, il tutto immerso in un grande ambiente. Il raggiungimento della brèche e la discesa lungo il Vallone delle Scolettas completano la bella salita.

 

Valle Stura di Demonte, Alpi Marittime (Piemonte)
Becco delle Scolettas, Brèche Nord 2600 m, versante Nord-Ovest
Smemorandum
A. Giolitti, M. Bagliani, 31 marzo 2019
500 m, TD (III/4 M)

 

Materiale: classico da ghiaccio e misto con viti da ghiaccio, alcuni chiodi da roccia, friends piccoli e medi (fino al 2BD, utili uno-due micro oppure nuts).

Accesso: da Pontebernardo (Pietraporzio, Cuneo) percorrere la strada dell'omonimo vallone in auto fin dove possibile, poi a piedi o in sci fino al Rifugio Talarico ai Prati del Vallone. Dal rifugio salire lungo la sx orografica del vallone e raggiungere il pianoro superiore a 2100 m circa. Traversare quindi in direzione della parete NNO dei Becchi delle Scolettas puntando al canale che precipita dal’evidente brèche sulla destra orografica del Becco Nord (circa 1,45 h da Bivio Murenz).

Relazione:

L1: 70° con uscita delicata a 90° (1 passo), sosta su chiodi da attrezzare, 40 m;

L2: traversare a destra al di sotto del grande salto ghiacciato, da qui 2 possibilità: a. proseguire in goulotte sulla destra fino a sostare sotto uno strapiombo, 75°, sosta su ghiaccio e friend, 40m. b. risalire la colata centralmente su ghiaccio abbondante, 75°-85°, 60 m, sosta su ghiaccio. Dalla sosta dell’opzione b. proseguire con L4 saltando L3.

L3: con opzione a. superare lo strapiombetto sopra la sosta con passo su misto (M5, friends) e raggiungere il ghiaccio, proseguire sulla sinistra fino a raggiungere il centro della colata dove si restringe a goulotte, sosta come per l’opzione b., 30 m;

L4: proseguire nell’estetica goulotte, 65° con qualche strettoia a 75° che impone qualche passaggio su roccia, sosta attrezzata su due chiodi, 50 m;

Proseguire per circa 200 m nel canale fino a un'ostruzione (strapiombetto roccioso) aggirabile sulla sinistra con breve tratto su roccia (II-III). Tornare nel canale e seguirlo facilmente per circa 150 m fino alla brèche d’uscita.

Discesa: sul lato opposto della brèche, raggiungere facilmente il Vallone delle Scolettas e, lungo questo, tornare a Prati del Vallone. È anche possibile tornare all’attacco della via (ad es. per recuperare gli sci): scendere brevemente nel Vallone delle Scolettas e risalire alla selletta del canale O (compreso tra il Becco Nord e il Sud delle Scolettas) tramite il quale si rientra nel Vallone di Pontebernardo.

Relazione e immagini fornite da Anselmo Giolitti.

740x195 climbingym

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875