Preparazione Olimpica 2018

Illustrata a Torino Il progetto della Federazione

12 February 2018

Al Comitato Regionale CONI Piemonte è stato illustrato illustrato il Progetto Preparazione Olimpica FASI che accompagnerà gli Azzurri verso le prossime sfide internazionali, dai Giochi Olimpici giovanili di Buenos Aires all storico appuntamento con Tokyo 2020.

Il gotha dell’Arrampicata Sportiva italiana ha fatto tappa a Torino per dare il via ad un altro anno da vivere all’insegna del sogno olimpico. Al Comitato Regionale CONI Piemonte è stato illustrato il Progetto Preparazione Olimpica FASI per la stagione 2018 che accompagnerà gli Azzurri verso le prossime sfide a cinque cerchi, partendo dalle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires di ottobre per arrivare allo storico debutto dello Sport Climbing ai Giochi di Tokyo 2020.

All’incontro hanno partecipato Gianfranco Porqueddu, Presidente Comitato Regionale CONI Piemonte; Ariano Amici, Presidente FASI; Pietro Pozza, Direttore Tecnico Nazionale italiana di Arrampicata Sportiva; Andrea Bronsino, Presidente Comitato Regionale FASI Piemonte; Andrea Mellano, Fondatore e primo Presidente FASI. A portare la loro testimonianza saranno invece le due stelle piemontesi della Nazionale italiana di Arrampicata Sportiva Marcello Bombardi e Giorgia Tesio.

Gianfranco Porqueddu, Presidente Comitato Regionale CONI Piemonte: “Ricordo l’Expo Sport e Salute: un grande successo in 5 giorni 7000 bambini delle scuole elementari che hanno conosciuto anche l’arrampicata. La vostra federazione è una di quelle che ha bisogno di far toccare con mano e con piede gli appoggi e appigli per capire le sensazioni che porta”.

Ariano Amici, Presidente FASI: “Ringrazio tutti i presenti a partire dal CONI e un saluto in particolare lo dedico ad Andrea Mellano per essere qui oggi. Ai nostri atleti va davvero un speciale ringraziamento per la storica qualificazione a Buenos Aires. Ora chiedo, a loro, il regalo più grande ovvero di portarci a Tokyo 2020”.

Andrea Mellano, Fondatore e primo Presidente FASI: “Prima di Bardonecchia c’è stato il Pravera nel 1980 e quello è stato il primo passo verso il riconoscimento di un’attività che fino all’ora era respinta ai margini dall’alpinismo. Auguro a tutti questi atleti un futuro di successi e di vette affinchè anche loro siano i fautori della crescita dell’arrampicata”.

Marcello Bombardi, atleta della Nazionale italiana di Arrampicata Sportiva: “Sogno Tokyo. Cosa serve? Di sicuro tanto spirito di sacrifico e anche talento. Sarà una battaglia dura, ci sono pochi posti disponibili ma mi impegnerò a fondo”.

Giorgia Tesio, atleta della Nazionale italiana di Arrampicata Sportiva: “La formula della combinata per molti è stata una sorpresa. A me non dispiace perché in questo modo si predilige la completezza dell’atleta. Al momento penso più a Buenos Aires, essendo più vicino, e sto focalizzando le mie forze su questo obiettivo”.

Piemonte storica fucina di talenti e risultati per lo Sport Climbing nazionale: del resto, è la Regione con il più alto numero di tesserati (2.745), la maggior parte dei quali provenienti dalla provincia torinese, ed ha regalato al movimento azzurro atleti di spicco come Marcello Bombardi del Centro Sportivo Esercito, emiliano d’origine ma che nella città della Mole ha studiato e si è sempre allenato fino a vincere un Oro nella tappa di Coppa del Mondo a Chamonix (Francia), e la stellina cuneese Giorgia Tesio, tesserata Il Punto, Campionessa Europea Boulder nel 2015 e 2016 e vincitrice quest’anno di Campionato italiano e Coppa Italia della stessa specialità.

Inizia dunque nel migliore dei modi un anno di ulteriore crescita per la Federazione che, dalla scorsa stagione, ha cominciato un quadriennio impegnativo all’insegna della programmazione dando vita, in sinergia con il CONI ed il CERISM, a tre aree operative: la Nazionale Olimpica 2018, cui affluiscono gli atleti selezionati tra i Senior e i giovani Under 20; “Talenti 2020”, mirata alla crescita e alla formazione dei climber in vista dell’appuntamento in Giappone; “Promesse 2024”, per coltivare già da ora i campioni del futuro. Una pianificazione perfettamente in linea con le caratteristiche della stessa Federazione, che fa della giovane età degli atleti un proprio punto di forza: oltre7.000 dei 23.000 atleti tesserati sono Under 16.

Da Torino prende il via una stagione intensa e carica di impegni, che porterà la Nazionale ad affrontare prestigiose competizioni internazionali come i Mondiali di Innsbruck, i Mondiali Giovanili in Canada ed i Campionati Europei Giovanili, passando per le Olimpiadi giovanili di Buenos Aires che vedranno 4 dei nostri atleti, tra cui la stessa Giorgia Tesio, vivere la magia del primo storico appuntamento a cinque cerchi.

news fasi

90th 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875