Dynafit: Alpine Pro Test

Rombo di cannoni, rullo di tamburi: entra in scena Dynafit Alpine Pro.

07 luglio 2017
È un momento solenne quello in cui si presenta una delle scarpe protagoniste di questa stagione, che salutiamo con entusiasmo per le impressioni ricavate in sede di test.

Con queste scarpe abbiamo effettuato 4 uscite, due su distanze medio brevi e due medio lunghe, una su terreni morbidi di bassa quota e tre su terreni tecnici in ambiente prealpino e alpino, sia in condizioni asciutte, sia in condizioni di bagnato.

Appena calzata la scarpa si è mostrata piacevolmente avvolgente: il sistema Rubber Tension (tirante diagonale in gomma inserito nella zona posteriore del piede) ha comunicato subito l’impressione di una buona protezione, confermata nell’utilizzo in corsa. Spostandosi nella parte anteriore della scarpa analoga impressione si è ricavata per la funzionalità del bumper rinforzato, tuttavia più leggero, e che di conseguenza non ha completamente assorbito qualche sporgenza incontrata sui percorsi.

L’allacciatura quick-lace scelta da Dynafit per la Alpine Pro, accoppiata ad una piccola ma efficace ghetta protettiva, può essere, come sempre avviene per questa tipologia, apprezzata da alcuni trailrunners e meno da altri. Personalmente appartengo alla seconda categoria, ma sono ugualmente rimasto soddisfatto dalla chiusura in punta e dall’utilizzo della linguetta a scomparsa.

Mi ha particolarmente entusiasmato la capacità di rullata che si ottiene sia a velocità contenute sia a ritmi sostenuti, merito anche dell’intersuola Alpine Rolling. La scarpa si adatta al terreno e coniuga alla funzionalità del movimento del piede in appoggio e ripartenza anche una piacevole sensazione di efficacia nella spinta.

Per la suola è stato scelto di affidarsi alla mescola Vibram Megagrip, in grado di affrontare con un ottimo grip terreni tecnici, superfici bagnate e scivolose. Un contributo importante alla sicurezza in appoggio, comprese le discese, viene fornito dai chiodi da 5 millimetri, con un disegno della tassellatura che favorisce la stabilità anche nella percorrenza dei traversi.

Il drop è di 8 millimetri, e il peso si attesta poco sotto i 300 grammi (numero 41 testato).

Sintetizzando possiamo affermare che la Alpine Pro è un’ottima scarpa protettiva e reattiva, che avvolge bene il piede e regala affidabilità su terreni tecnici (anche bagnati).

Riteniamo che per l’insieme delle sue caratteristiche (rigidità, protezione, drop) l’utilizzo ottimale di questa scarpa riguardi la percorrenza di distanze medio-lunghe.

 

Per ulteriori informazioni sia su Alpine Pro sia su Dynafit è possibile visitare il sito ufficiale.

Eigerextreme 740x195 it

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875